News

Escono dal centro di accoglienza e tentano di mettere a segno un furto, arrestati

Forse pensavano che il proprietario di casa non ci fosse ma invece non era così. Quindi quando hanno scassinato la porta della villetta, dopo essere usciti dal centro di accoglienza che li ospitava, è scattata la chiamata alla polizia. Gli uomini della Polizia di Stato – Questura di Latina, Commissariato di Terracina, nella serata di ieri 24 gennaio, nell’ambito del servizio volto al controllo del territorio hanno quindi arrestato cittadini di nazionalità bengalese in quanto resisi responsabili di tentato furto aggravato in danno del proprietario di una villa sita nel comune di San Felice Circeo sulla via Migliara 58.

I citati extracomunitari, dopo essersi introdotti nel giardino, ignari della presenza nell’abitazione del proprietario, scardinavano una serranda al fine di entrare all’interno dell’abitazione. In merito, utilizzavano un cacciavite ed un puntello acuminato, successivamente sottoposti a sequestro, per aprire la serranda.

Tuttavia, i rumori prodotti e l’abbaiare dei cani, allarmavano il proprietario della villa che uscito all’esterno si accorgeva dei tre e dopo una piccola colluttazione riusciva a bloccarne uno mentre gli altri si davano precipitosamente alla fuga.

Gli uomini della Polizia di Stato, portatisi immediatamente sul luogo del reato, dopo aver assicurato all’interno della volante l’uomo bloccato in precedenza, riuscivano a rintracciare gli altri due malviventi che si erano nascosti a poche centinaia di metri dalla villa all’interno di un canale.

Tutti e tre gli arrestati, dopo gli atti di rito, venivano assicurati nelle celle di sicurezza del Commissariato di Terracina a disposizione del rito direttissimo tenutosi in data odierna dinanzi al Giudice del Tribunale di Latina che ha convalidato l’arresto dei tre.

Giova evidenziare che, i tre bengalesi arrestati, identificati per Robiul Hossain 18 anni, Md Hasan 18 anni e Ripon Mia 22 anni, sono tutti ospiti del centro accoglienza straordinario “Villa Le Rose” sito a Terracina in località San Vito che accoglie 22 cittadini di nazionalità bengalese, tutti richiedenti asilo politico, la cui valutazione, dopo l’arresto, sarà rimessa immediatamente agli organi territoriali competenti.

 

fonte http://www.latinaoggi.eu/

Seguici su Facebook

PostPopolari